Vitae - La Guida vini 2018

Quattro tralci al "Collenottolo" 2013

Autorevole e profondamente territoriale, presenta un bellissimo colore rubino coeso e luminoso. Al naso è cangiante e raffinato: propone un insieme vivido e multiforme, con un attacco dedicato ai fiori rossi, soprattutto rosa e garofano, seguito da lampone, ciliegia, succo di mirtillo, poi spezie orientali, tabacco conciato, richiami di grafite e roccia bagnata. Si colgono lampi di carcadè e pepe di Sichuan. La bevibilità è sorprendente nonostante una struttura ragguardevole, grazie alla stimolante tensione acida che lo rende dinamico, accordandosi alla pienezza gustativa. Tannino abbondante e di mirabile eleganza, che scadsce i tempi di una persistenza infinita, dominata dal frutto. Matura in botti di rovere di Slavonia per 36 mesi. Beccaccia farcita con fois gras e funghi porcini.